Articolazione funzionale e tipologie di controllo

Fasi del Controllo di Gestione

Il Controllo di Gestione può intendersi articolato in diverse fasi, come segue:

Formulazione degli obiettivi di breve periodo: si devono decidere le azioni, gli strumenti e le risorse di ogni processo o attività dell’impresa;

Verifica della gestione per mezzo dell’analisi degli scostamenti: si valuta il grado di realizzazione del programma precedentemente stabilito in relazione ai risultati economici, finanziari e di performance di processo già effettivamente conseguiti oppure con risultati precedentemente ottenuti o addirittura con il raffronto dei risultati ottenuti da altri;

Adozione dei provvedimenti correttivi: nel caso si siano riscontrate distonie gestionali, se ne individuano le cause al fine di intervenire sulle stesse e poterle così eliminare.

Tipologie di Controllo di Gestione

Tre momenti caratterizzano le tipologie di controllo:

1) Controllo a preventivo, identificato nelle attività di budgeting. Si anticipano, con opportune simulazioni, le condizioni di svolgimento della gestione nel periodo temporale immediatamente a venire, sia nel senso economico-finanziario, sia in ottica di svolgimento dei processi;

2) Controllo concomitante, identificabile con reporting direzionale, costituito da un sistema di rendiconti adeguatamente strutturati in grado di segnalare le aree critiche della gestione;

3) Controllo consuntivo, che consiste in un controllo dei fatti della gestione a cose avvenute, generando correzioni correttive a posteriori.

Nome e Cognome (richiesto)

Attività

Indirizzo

Telefono

Fax

La tua email (richiesto)

Eventuale Sito Internet

Oggetto

Il tuo messaggio

captcha
Inserisci i caratteri presenti nell'immagine

Preso atto dell'Informativa ai sensi dell'art. 10 della Legge 675/96, autorizzo il trattamento dei dati inseriti da parte della ditta SPHERIA srl nei limiti di cui alla stessa.